Il Consiglio dei Ministri approva il decreto legge per l'autonomia del Coni. Olimpiadi 2021 in salvo

1' di lettura 26/01/2021 - Il provvedimento, canto del cigno del governo prima delle dimissioni, salverà il tricolore, l'inno e la "faccia" dell'Italia ai Giochi di Tokyo ed arriva alla vigilia del comitato esecutivo del Cio che ha all'odg la questione.

Una decisione urgente resasi necessaria per evitare che il Cio sanzionasse l'Italia, impedendole, fra le altre cose, di partecipare ai prossimi Giochi Olimpici di Tokyo con bandiera e inno nazionale.

Nel dettaglio, l’accordo è stato raggiunto con la soluzione della pianta organica, sulla base di quanto previsto dal decreto 1 (poi saltato), sul tema dell’incompatibilità. Dopo essere stata bocciata da Malagò, dunque, è stata abbandonata la soluzione del contratto di servizio auspicata da Sport e Salute. Messa da parte anche l'idea Coni Spa, possibilità giudicata troppo dispendiosa economicamente..

Il presidente del Coni, Giovanni Malagò ha informato al telefono il presidente del Comitato Olimpico Thomas Bach, dell'approvazione del 'Decreto Cio' da parte del consiglio dei ministri: "La legge è ok, l'autonomia è salva". "Sono molto felice", ha replicato Bach.







Questo è un articolo pubblicato il 26-01-2021 alle 11:30 sul giornale del 27 gennaio 2021 - 178 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, redazione, lazio, articolo, Antonello Staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bLaN