Ento Bio Convertion, progetto di un’impresa per lo smaltimento di rifiuti organici vince il concorso “E Se Funzionasse”

3' di lettura 23/02/2021 - Imprenditori, giovani, rappresentanti del mondo dell’education regionale e del mondo delle start up si sono collegati questa sera sulla piattaforma Zoom e in diretta streaming per assistere all’evento finale del progetto “E Se Funzionasse?”, realizzato dal Comitato regionale Giovani Imprenditori di Confindustria Marche in seguito alle esperienze maturate dai gruppi territoriali.

Obiettivo del progetto è quello di promuovere e attivare operazioni di scouting, attente alle nuove idee e startup, e per fare “mentoring” agli aspiranti imprenditori, per renderli consapevoli di cosa sia la “creazione d’impresa” e il complesso mondo del proporre e sviluppare nuove ed innovative idee.

Il progetto nasce per selezionare le idee di business più brillanti del territorio e per supportare l’avvio di nuove imprese offrendo non solo la possibilità di dar voce alla propria idea ma anche strumenti e indicazioni per concretizzarla.

Oltre alla consueta collaborazione dell’incubatore certificato BP Cube, che garantirà percorsi di incubazione gratuiti ai vincitori, il progetto si avvale della partnership di tutte le Università del territorio - Università di Camerino, Università di Macerata, Università Politecnica delle Marche, Università degli Studi di Urbino – dell’ISTAO, degli incubatori The Hive e Hub 21 e dell’Istituto di Istruzione Superiore Volterra Elia di Ancona. Sponsor DGT Media Salad che ha realizzato la grafica del progetto

Massimiliano Bachetti, presidente Comitato Giovani Imprenditori di Confindustria Marche nel ringraziare tutti i presenti ha affermato: “Crediamo fortemente in tutte le iniziative che vanno nella direzione di costituire nuove imprese. E’ essenziale però che i ragazzi che si vogliono avventurare in un progetto d’impresa possano ricevere una formazione adeguata e gli strumenti da mettere in campo. Ed è per questo che abbiamo attivato importanti partenschip sul territorio, davvero una bell’esempio di sinergia”.

Apprezzamento per la sinergia creata e per l’ecosistema che si sta creando sul tema delle start up anche da parte di PB CUBE rappresentanto da Enrico Battistelli e Paolo Tafini, che hanno posto l’accento sulla qualità dei progetti e sull’entusiasmo e l’energia di tutti i partecipanti.

Dei tanti progetti presentati sette sono arrivati nella rosa dei finalisti, dopo aver superato un’attenta selezione da parte della Commissione di Valutazione. Sono risultati vincitori

Primo classificato

ENTO BIO-CONVERTION - Andrea Amoroso

Sviluppo di un’impresa di smaltimento di rifiuti organici basato sull’allevamento del dittero Hermetia illucens in substrati costituiti al 100% da rifiuti organici cittadini (FORSU) e in aggiunta o alternativa liquami/letami di allevamenti zootecnici o rifiuti organici del settore ortofrutticolo.

Secondo classificato

RESEARCH ABOUT ME

Research About Me vuole creare una nuova generazione di ricercatori in grado di pensare modi nuovi di fare ricerca che contribuiranno alla crescita e processi di innovazione di imprese, università, ospedali ed istituti di ricerca pubblici e privati. Per rendere possibile tutto questo Research About Me si prefigge di scoprire i più talentuosi ricercatori in erba fornendo loro un ambiente in cui poter nutrire il proprio talento

TEAM:

Il team è composto da cinque medici rianimatori: Jonathan, Paolo, Tullia, Emily e Camilla. Si affiancano al nucleo scientifico della squadra Giulio, con esperienza ventennale nel mondo biomedicale e CEO per l'area LATAM di una multinazionale in ambito ICT (sanità) e Matilde, art director e responsabile identity brand.

3 mesi coworking

Premio per circolarità e sostenibilità economica

AIRCNC

Aircnc è un nuovo modo di rendere la produzione metalmeccanica delle MPMI più sostenibile attraverso lo sharing di ore di lavorazione macchina ed un sistema di economia circolare. E' una piattaforma web B2B per vendere e comprare pezzi a disegno in modo sicuro e veloce.

TEAM: Francesco Sortino, Filippo Fagnani, Alberto Bernasconi, Gianfranco Fagnani, Alessandra Lonardi, Elena Fagnani

3 mesi incubazione

Particolarmente apprezzato dal pubblico è stato l’intervento di Oscar di Montigny, Presidente di Flowe, Chief Innovation, Sustainability & Value Strategy Officer di Banca Mediolanum e Amministratore Delegato di Mediolanum Comunicazione, nonché divulgatore, scrittore, editorialista e fondatore della società benefit BeYourEssence srl (BYE), startup innovativa a vocazione sociale.


Da Confindustria Centro Adriatico
Ascoli Piceno e Fermo







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2021 alle 15:14 sul giornale del 24 febbraio 2021 - 130 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, ascoli piceno, confindustria, ascoli, Confindustria Centro Adriatico, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bPuL





logoEV
logoEV