Stati Generali Turismo: il futuro nel Sistema Marche

5' di lettura 24/02/2021 - Il futuro del Turismo è nel Sistema Marche. E’ un concetto semplice ma di sostanza ad emergere dagli Stati Generali del Turismo, il coordinamento delle forze economiche turistiche facenti capo al Sistema Confcommercio Marche, che si sono tenuti questo pomeriggio ad Ancona nella Sede Direzionale Confcommercio Marche Centrali in via Sandro Totti alla presenza del Presidente della Regione Marche on.Francesco Acquaroli.

A coordinare e a moderare i lavori il Direttore di Confcommercio Marche prof.Massimiliano Polacco che in apertura ha lanciato un video messaggio del Presidente Nazionale di Confcommercio Imprese per l’Italia dott.Carlo Sangalli che ha voluto portare i suoi saluti agli Stati Generali del Turismo. “Mai come in questo momento – le parole di Sangalli –, è importante mettere al centro la questione della filiera turistica massacrata da questa situazione. Da pochi giorni è nato il Ministero fortemente voluto da Confcommercio che ha il compito e l’obiettivo di rilanciare il settore anche agganciando le potenzialità legate al Recovery Plan”.

Un contributo video è arrivato anche dal Rettore dell’Università Politecnica delle Marche prof.Gian Luca Gregori che ha voluto dare anche un taglio accademico ad un’iniziativa così importante con un obiettivo definito e chiaro come ha spiegato il Direttore Polacco in sede di introduzione: “Vogliamo contribuire a migliorare il funzionamento del sistema Marche con alcune proposte che puntino sul Turismo, su Terziario e Servizi, ricerca e sviluppo, innovazione e digitalizzazione, trasporti e logistica, nella sfida di tenere insieme sostenibilità ambientale e sostenibilità economica e sociale. Abbiamo dei potenziali incredibili da poter sviluppare sui quali dobbiamo lavorare in sinergia. Penso ad esempio alla coesione territoriale, alla risorsa Cultura, la riorganizzazione delle nostre città ed al nuovo ruolo del Turismo unito al commercio di prossimità, alle aggregazioni di rete e di filiera del tessuto dell’impresa diffusa, allo sviluppo dei servizi professionali, alla qualità del made in Italy e dell’italian way of life”.

“Quello del turismo è uno dei settori maggiormente colpiti da questa pandemia – ha affermato il presidente Acquaroli, assessore al turismo – L’obiettivo è rilanciare una visione d’insieme del sistema turistico regionale, superandone l’eccessiva frammentazione che ne ha disperso nel tempo le sue potenzialità. Come un’orchestra, istituzioni e imprenditori possono collaborare per una visione e una progettualità costruita assieme e 2 superare le problematiche legate alla mancanza di iterazione tra i vari territori. Puntiamo a rilanciare l’intera regione sul piano culturale, sociale, economico e dei servizi offerti, superando le singole scelte e recuperando una visione unica. In questa direzione, la costituzione strategica di un’Agenzia regionale del turismo e dell’internazionalizzazione, strumento per i territori, pratico e veloce per identificarci e far conoscere la variegata offerta turistica marchigiana che possiamo offrire anche all’estero. E poi la sfida della destagionalizzazione del turismo, la promozione dell’albergo diffuso ed i borghi, in collaborazione con i territori, il rafforzamento delle infrastrutture, le nuove strategie sui voli aerei, la digitalizzazione e l’innovazione tecnologica da cui oggi non si può prescindere. La serie di sfide che ci attende, in questo delicatissimo momento di crisi sanitaria, richiedono il raccordo con tutti, dialogando e costruendo un sistema che sono sicuro potrà funzionare bene solo nella massima condivisione". E in questo Sistema Confcommercio Marche può avere un ruolo determinante grazie alla rappresentanza, attraverso Confturismo Marche espressione unitaria delle Organizzazioni delle imprese turistiche, di oltre 5 mila imprese turistiche attraverso i vari organismi come Federalberghi Marche, per le oltre 700 strutture ricettive operanti nella Regione, Villaggi Marche, punto di riferimento per il mondo marchigiano della ricettività all’aria aperta, L’Associazione Extralberghiero aderente a Confcommercio, la FIPE Federazione Pubblici Esercizi Confcommercio, il SILB Sindacato Locali Ballo e Intrattenimento Confcommercio, le Realtà turistico territoriali, i rappresentanti degli operatori dell’intermediazione di viaggio e turismo, l’AGIS Marche, con gli attori della filiera culturale e cinematografica, e la FAITA Unioncamping Ente Bilaterale Pluriterritoriale Turismo, Ente che persegue gli interessi delle imprese turistiche e dei lavoratori impiegati nel turismo. Si tratta chiaramente di un settore ampio e variegato che sta sta pagando il peso economico della pandemia che sta ricadendo per quasi il 70% sulle imprese del Terziario e del Turismo.

Questi dati evidenziano ancora di più l’importanza di un comparto che il Presidente della Regione Acquaroli seguirà da vicino essendo titolare della delega al Turismo e nell’occasione degli Stati Generali ha raccolto le indicazioni di settore e la volontà di collaborazione del Sistema Confcommercio Marche. Acquaroli ha poi presentato nel corso degli Stati Generali le linee di indirizzo dell’ente regionale contenute anche nel Piano Triennale per il Turismo 2021-2023. Acquaroli ha sottolineato poi come la nuova politica turistica che la Regione Marche si appresta a varare si basa essenzialmente su tre indirizzi strategici: investire sul brand Marche, sui mercati nazionali ed esteri, in modo efficace e sulla base di un’attenta azione di marketing, costruire prodotti turistici legati alla destinazione Marche, ammodernare il sistema turistico regionale qualificando l’accoglienza con i circuiti turistici e con le eccellenze. E in un’ottica di crescita culturale dell’accoglienza marchigiana ben si inserisce il ‘Progetto Digital 4 Tourism’ di Confcommercio Marche che consiste in un servizio di consulenza specifica per le imprese turistiche per comprendere il livello di presenza on line, analizzare i gap e definire quindi una strategia di sviluppo personalizzata. Il progetto Digital 4 supporta ed integra il ben più ampio progetto di promozione e di sviluppo del turismo marchigiano che la Regione Marche intende attuare per far ripartire il settore sin dalla prossima stagione.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2021 alle 19:39 sul giornale del 25 febbraio 2021 - 139 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, confcommercio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bPK4





logoEV