Città di Castello: bimbo di 6 anni muore sul bordo della piscina, era il figlio del tecnico Davide Ciampelli

1' di lettura 15/07/2021 - Tragedia giovedì a Città di Castello, dove un bambino di 6 anni si è sentito male ed è morto.

Subito dopo aver accusato il malore il bambino è stato soccorso dalle persone presenti nella struttura e poi dal personale sanitario. Tutti gli interventi sono stati però vani.

La tragedia si é consumata intorno alle 15 di giovedì, 15 luglio. Il bambino, Gianmaria Ciampelli, era il figlio dell'allenatore Davide Ciampelli del Porto D'Ascoli, ex mister dell'Anconitana e della Jesina. Il piccolo viveva a Città di Castello e stava frequentando un campus estivo in un agriturismo del luogo. Immediatamente sono scattati i soccorsi da parte degli adulti presenti, che hanno subito allertato il 118: il personale sanitario ha tentato per oltre un’ora di rianimare il piccolo, ma gli sforzi si sono rivelati purtroppo vani.

Sul posto, oltre ai sanitari del 118, sono intervenuti i carabinieri della compagnia locale, che stanno cercando di ricostruire quanto accaduto, coordinati dal sostituto procuratore Giuseppe Petrazzini, che ha già nominato come medico legale il Dott. Massimo Lancia. Dalle prime indiscrezioni si ipotizza un malore, come causa della morte, anche perché il bambino sapeva nuotare e la piscina della struttura é di dimensioni ridotte.

Sarà comunque l'autopsia, che la Procura farà effettuare nei prossimi giorni a chiarire i dubbi del dramma.






Questo è un articolo pubblicato il 16-07-2021 alle 11:32 sul giornale del 16 luglio 2021 - 234 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/caIH





logoEV
logoEV