Nominato il nuovo Direttore U.O.C. Anestesia e Rianimazione del "Mazzoni"

7' di lettura 13/09/2021 - Dal 1° settembre la Dott.ssa Ida Di Giacinto è il nuovo Direttore dell’UOC Anestesia e Rianimazione dello S.O. “C. & G. Mazzoni” di Ascoli Piceno, andando così a coprire il posto rimasto vacante con il pensionamento del Dott. Giorgio Forlini.

Un incarico importante che va a rafforzare una Unità Operativa di fondamentale importanza, in questo momento, all’interno del Dipartimento di Emergenza-Accettazione.

L’Area Vasta 5 con determina del 2 luglio 2021 ha conferito l’incarico quinquennale di Direttore Medico della Struttura Complessa – disciplina di Anestesia e Rianimazione – per l’UOC Anestesia e Rianimazione dello S.O. “C. & G. Mazzoni” di Ascoli Piceno alla Dott.ssa Ida Di Giacinto, proveniente dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna-Policlinico Sant'Orsola-Malpighi, dove si è occupata principalmente di organizzazione ospedaliera, di rischio clinico e sicurezza delle cure, e altresì referente nell’ambito del Governo Clinico.

Ha contribuito al miglioramento dei Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali aziendali e regionali, essendo componente dei Comitati: Buon Uso del Sangue e delle Cellule Staminali da Sangue Cordonale (COBUS) - Ospedale e Territorio Senza Dolore (COTSD) e del Dipartimento di Emergenza-Urgenza.

Ha dedicato inizialmente la propria attività assistenziale nelle chirurgie specialistiche, ha acquisito competenze clinico-gestionali avanzate in chirurgia addominale ed endocrino-pancreatica, chirurgia bariatrica e trattamento delle patologie ORL.

Si è occupata di cure intensive dal 2009.

All’insorgenza della pandemia COVID-19, si è fatta carico di sviluppare le attività del team della Terapia Intensiva Covid-19 del Policlinico S. Orsola-Malpighi, sino a diventarne Responsabile per l’assistenza dei pazienti critici, dal trattamento precoce non invasivo in area semi-intensiva, sino al supporto intensivo con utilizzo di tecniche avanzate di ventilazione e supporto multiorgano.

Incaricata dalla Società Scientifica ha contribuito all’elaborazione, alla revisione ed alla diffusione dei percorsi specialistici, contestualizzando documenti e flow-chart SIAARTI di lotta alla pandemia in tempo reale, sulla base delle indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dell’European Center for Disease Prevention and Control (ECDC) per il Ministero della Salute, l’Istituto Superiore di Sanità (ISS),

Per la Società Scientifica è stata eletta a ricoprire il ruolo di Coordinatore del Gruppo di Studio SIAARTI "Gestione delle Vie Aeree" nel triennio 2019-2021, portando alla elaborazione di Raccomandazioni - Linee-Guida e Buone Pratiche Cliniche di riferimento nazionale (SNLG – AGENAS), sviluppando inoltre programmi ricerca clinica, aggiornamento continuo e formazione specialistica.

Tali competenze le sono valse a livello europeo le cariche conferitele dall’European Airway Management Society (EAMS) di membro del Consiglio Direttivo, delegata italiana 2015 -2018 e di membro di Sub-committee di Sviluppo, collaborazione e comunicazione fra comunità scientifiche europee (dal 2016-a tutt’oggi).

Ha ricoperto il ruolo di Consulente esterno esperto di Comitato Etico indipendente e grazie alle

competenze di bioetica acquisite, ha sviluppato attenzione e gestisce con grande cura la comunicazione con approccio multidisciplinare verso pazienti e familiari, convinta che questo faccia la differenza della qualità assistenziale, anche nelle scelte di fine vita e nel predisporre alternative di cure palliative, attenta ad ogni aspetto utile per rispondere ai bisogni dei pazienti, soprattutto fragili, all’umanizzazione delle cure ed alla salvaguardia della dignità della persona in ospedale.

Curriculum Dott.ssa Di Giacinto

La dott.ssa Ida Di Giacinto, 51 anni, arriva da Torano Nuovo in provincia di Teramo, avendo sviluppato le proprie competenze presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna-Policlinico Sant'Orsola-Malpighi dove ha preso servizio come neospecialista in Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva nel 2003 ed essendosi laureata presso la stessa Alma Mater Studiorum di Bologna. Fin dall’elaborato della tesi di specializzazione, ottenuta cum laude ed oggetto di pubblicazione scientifica su rivista internazionale, si è occupata di organizzazione ospedaliera, ricoprendo via via incarichi a responsabilità crescente su diversi ambiti, su delega dei Direttori che si sono succeduti alla guida dell’unità operativa specialistica.

Docente convenzionato a contratto della Scuola di Specializzazione in Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva-Università degli Studi di Bologna, le sono stati affidati incarichi di Tutor individuale e co-relatore di Tesi, così come per la Scuola di Medicina e Chirurgia.

Autrice di 24 lavori a stampa su riviste nazionali e internazionali ed ha curato vari capitoli di letteratura medica; ha inoltre coordinato la prima Consensus italiana sul Percorso perioperatorio e periprocedurale del paziente obeso, implementando l’applicazione delle raccomandazioni sulla gestione delle vie aeree in sicurezza e della sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (OSAS).

Negli ultimi 10 anni ha partecipato a più di 100 eventi sia nazionali che internazionali come relatore o responsabile scientifico. Collabora come revisore con numerose riviste, prevalentemente internazionali, occupandosi anche delle linee guida europee sulla valutazione preoperatoria di pazienti adulti da sottoporre a chirurgia non cardiaca.

Referente nell’ambito del Governo Clinico, si è occupata di rischio clinico e sicurezza delle cure, oltre che di valutazione dell’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri, delegata per il sistema Diagnosis Related Groups (DRG). Ha contribuito al miglioramento dei Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali aziendali e regionali, essendo componente dei Comitati: Buon Uso del Sangue e delle Cellule Staminali da Sangue Cordonale (COBUS) - Ospedale e Territorio Senza Dolore (COTSD) e del Dipartimento di Emergenza-Urgenza.

Ha inoltre contribuito alla progettazione, sviluppo ed implementazione a livello aziendale, dei bundle utili nell’ambito della Prevenzione e Cura delle Infezioni alla lotta alle infezioni correlate all’assistenza ed alla sepsi, parte attiva anche della Campagna in occasione del World Sepsis Day per la Società scientifica di riferimento disciplinare SIAARTI (Società Italiana di Anestesia, Analgesia, Rianimazione e Terapia Intensiva) celebrata ogni anno, nel mondo, il 13 Settembre.

Per la Società scientifica è stata eletta a ricoprire il ruolo di Coordinatore del Gruppo di Studio SIAARTI "Gestione delle Vie Aeree" nel triennio 2019-2021, portando alla elaborazione di Raccomandazioni - Linee-Guida e Buone Pratiche Cliniche di riferimento nazionale (SNLG – AGENAS), sviluppando inoltre programmi ricerca clinica, aggiornamento continuo e formazione specialistica. E’ referente dell’Obesity Task Force SIAARTI, Responsabile scientifico per i corsi ECM nazionali.

Tali competenze le sono valse a livello europeo le cariche conferitele dall’European Airway Management Society (EAMS) di membro del Consiglio Direttivo, delegata italiana 2015 -2018 e di membro di Sub-committee di Sviluppo, collaborazione e comunicazione fra comunità scientifiche europee (dal 2016-a tutt’oggi).

Collaborando con l’Osservatorio Regionale Emilia Romagna per la Sicurezza delle Cure ha di conseguenza contribuito fattivamente alla redazione delle “Linee di indirizzo per la gestione delle vie aeree nell’adulto”.

Dedicando inizialmente la propria attività assistenziale nelle chirurgie specialistiche, ha acquisito competenze clinico-gestionali avanzate in chirurgia addominale ed endocrino-pancreatica, chirurgia bariatrica e trattamento delle patologie ORL.

Si è occupata di cure intensive dal 2009, sia per l’UO di Terapia Intensiva diretta dal Prof. Marco Ranieri che affiancando il Servizio di Emergenza-Urgenza in Ospedale.

All’insorgenza della pandemia COVID-19, si è fatta carico di sviluppare le attività del team della Terapia Intensiva Covid-19 del Policlinico S. Orsola-Malpighi, sino a diventarne Responsabile per l’assistenza dei pazienti critici, dal trattamento precoce non invasivo in area semi-intensiva, sino al supporto intensivo con utilizzo di tecniche avanzate di ventilazione e supporto multiorgano.

Sperimentatore responsabile di studi nazionali ed internazionali nell’ambito del centro partecipante e/o promotore degli stessi studi, figura tra i cinque Investigator per l’Italia di uno studio internazionale sulla correlazione del rischio da parte degli operatori sanitari di contrarre infezione da virus SARS-CoV-2 durante l’intubazione di pazienti positivi al virus.

Incaricata dalla Società Scientifica ha contribuito all’elaborazione, alla revisione ed alla diffusione dei percorsi specialistici, contestualizzando documenti e flow-chart SIAARTI di lotta alla pandemia in tempo reale, sulla base delle indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dell’European Center for Disease Prevention and Control (ECDC) per il Ministero della Salute, l’Istituto Superiore di Sanità (ISS),

Ha ricoperto il ruolo di Consulente esterno esperto di Comitato Etico indipendente.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-09-2021 alle 15:38 sul giornale del 14 settembre 2021 - 151 letture

In questo articolo si parla di attualità, area vasta 5, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ciYb