Nuova caso di false vaccinazioni. I NAS di Ancona arrestano un medico ascolano

vaccinazioni 1' di lettura 12/02/2022 - L'uomo sarebbe intervenuto nella piattaforma in cui vengono registrate le vaccinazioni facendo ottenere il green pass ai pazienti senza ricevere alcuna iniezione. Il medico è ora agli arresti domiciliari con l'accusa di falsità ideologica, peculato e truffa ai danni dello stato

Grazie all'attività di indagine dei NAS dei Carabinieri di Ancona il medico era entrato nel mirino degli inquirenti. Un sospetto, presto confermato dall'anomala modalità con la quale il medico di medicina generale registrava gli avvenuto vaccini sulla apposita piattaforma.

Le successive indagini confermavano sempre più i sospetti dei militari di Ancona, le cui indagini erano coordinate dalle Procura di Fermo. L'insieme degli elementi raccolti consentiva alla Procura di avviare una attività di approfondimento investigativo, che permetteva di acquisire gravi indizi sulla possibili false attestazioni sulla piattaforma telematica per la registrazione delle vaccinazioni.

Il medico quindi avrebbe registrato la vaccinazione di pazienti senza che mai lui o altri avessero inoculato il vaccino agli stessi. Una pratica che avrebbe portato al medico pazienti da tutto il territorio e persino da fuori regione.

Il medico, ai domiciliari da giovedì 10 febbraio, è accusato di falsità ideologica, peculato e truffa ai danni dello stato.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ascoli.
Per Whatsapp aggiungere il numero 353 4149022 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereascoli o cliccare su t.me/vivereascoli.





Questo è un articolo pubblicato il 12-02-2022 alle 12:38 sul giornale del 14 febbraio 2022 - 455 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo, covid, green pass

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cLle





logoEV