SEI IN > VIVERE ASCOLI > LAVORO
comunicato stampa

L'Associazione degli Industriali della Provincia elegge il Presidente Simone Ferraioli e termina il percorso di rinnovo degli organi

3' di lettura
237

Grande partecipazione di imprenditori all'Assemblea Generale dei Soci dell'Associazione degli Industriali della Provincia di Ascoli Piceno tenutasi a San Benedetto del Tronto presso il Palariviera. Un'assemblea che se da un lato mette un punto all'esperienza interprovinciale condotta nell'ultimo quadriennio, dall'altro pianta il seme della ripartenza grazie alle nuove forze in campo.

Presenti all'appuntamento oltre 100 imprese in rappresentanza del 70% circa del censo associativo; un ottimo risultato che dimostra la voglia di tornare a “fare insieme” e di sostenere la ripartenza della nuova governance.

In questa cornice Simone Ferraioli è stato quindi ufficialmente eletto Presidente, come già indicato nelle scorse settimane dalla commissione dei saggi ed approvato all'unanimità dal Consiglio Generale. Un consenso ribadito e allargato a tutta la squadra dei vice-presidenti eletti (Roberta Faraotti, Giovanni Rossi e Gianni Tardini), e che vede la anche conclusione del percorso di ricomposizione della governance. Infatti tra gli ulteriori adempimenti era in programma l'elezione di dieci consiglieri che saranno Massimiliano Bacchetti, Salvatore Cavallo, Marcello Ciotti, Alessandro Fiorilli, Massimo Forlì, Marco Frittoli, Gianni Giacobetti Travaglini, Gianluca Lelii, Paolo Lucci e Alessandro Spadaro. Eletti anche gli otto probiviri (Giacinto Alati, Stefano Cappelletti, Longino Carducci, Enrico Ciccola, Angelo Davide Galeati, Silvio Meletti, Domenico Sacconi e Raffaele Speranza) e il collegio dei cinque revisori contabili (Maddalena Ciancaleoni, Sirio Salvucci e Carlo Sansonetti come effettivi mentre Massimiliano Filiaggi e Rolando Viozzi supplenti).

Un passaggio di consegne dunque tra il comitato di reggenza, guidato da Francesco Gaspari insieme a Massimo Andreani e Valentino Fenni, che in questi ultimi mesi aveva facilitato la ricomposizione degli organi ormai decaduti e che vede la grande soddisfazione anche di Confindustria, che ha seguito da vicino questo percorso e che ha partecipato ai lavori da remoto con il Vice Presidente per l’Organizzazione, lo Sviluppo e il Marketing, Alberto Marenghi, e con il Direttore Area Sistema Associativo e Segreteria Organi, Federico Landi. Marenghi ha portato un saluto del Presidente Carlo Bonomi e ha ringraziato il comitato di reggenza per l'importante e impegnativo lavoro svolto, ricordando come il termine dell'esperienza di Centro Adriatico, pur se critica e ascrivibile a fallimento per Confindustria, deve far riflettere e deve essere di monito per guardare al futuro con maggior responsabilità e con l'obiettivo di tornare presto a dialogare e collaborare con le altre associazioni regionali.

Al termine dei lavori si è tenuta infine una conviviale presso il ristorante Hārena dove a fare gli onori di casa era presente tutta la struttura al completo, guidata dal Direttore Corrado Alfonzi, che ha accolto una platea di 170 ospiti tra imprenditori e numerose autorità. Presente il Sindaco di San Benedetto del Tronto, Antonio Spazzafumo, il Presidente della Camera di Commercio delle Marche, Gino Sabatini, gli Assessori regionali Guido Castelli e Giorgia Latini, i Presidenti degli ordini professionali, Daniele Gibellieri (ODCEC), Carla Capriotti (Consulenti del Lavoro), il Vice Questore, Andrea Crucianelli, il Presidente della Fondazione Carisap Mario Tassi nonché alcune figure apicali di Confindustria a livello regionale tra cui il Direttore Paola Bichisecchi e il Direttore di Confindustria Macerata, Gianni Niccolò.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-07-2022 alle 15:34 sul giornale del 16 luglio 2022 - 237 letture






qrcode