PNC Sisma, arrivano 63 milioni per i Comuni. Castelli: "Ossigeno per il cratere marchigiano"

guido castelli 1' di lettura 15/09/2022 - Nelle Marche sono in arrivo i primi 63 milioni per l’attuazione del Piano Nazionale Complementare Sisma. L’Ufficio Speciale Ricostruzione, dopo aver validato a tempo record i 276 progetti presentati dai Comuni del cratere marchigiano, rispettando la scadenza dello scorso 30 giugno, si appresta a trasferire a tutti i responsabili degli interventi la somma di 63.905.852 euro entro la prossima settimana. Si tratta dell’anticipo del 30% del totale finanziabile, che è di circa 213milioni.

Una somma che si riversa in maniera importante sui territori colpiti dal terremoto e che servirà per mettere a terra gli interventi relativi alle cinque sub misure del piano: A2.1 - Rifunzionalizzazione edifici per cui sono in arrivo 16.103.822euro, A3.1 - Rigenerazione Urbana (24.593.134 euro), A3.2 - Progetti per la conservazione e fruizione dei Beni Culturali (3 milioni), A3.3 - Percorsi e cammini, impianti sportivi (12.748.200euro) e A4.5 - Strade comunali (7.460.695 euro).

«Si tratta di ossigeno per i comuni interessati che hanno lavorato e anticipato risorse per raggiungere un risultano che non era scontato. Un esemplare lavoro sinergico tra struttura commissariale,amministrazioni comunali e USR, il cui apporto si è rivelato fondamentale in ogni passaggio grazie a un imponente lavoro amministrativo -conferma l’assessore regionale alla ricostruzione Guido Castelli-. Con questo primo anticipo del 30% diamo dunque il via all’iter progettuale ed alla prima fase dei lavori approvati, destinati a restituire identità e al tempo stesso arricchire l’appeal del nostro entroterra» Tra le opere più corpose ci sono la ricostruzione della seggiovia “Fonte di Frontignano- Cornaccione” nel comune di Ussita, con annesso smantellamento degli impianti esistenti (totale: 11.479.000 euro), l’azione sulle ex casermette di Torre del Parco di Camerino (10 milioni), lo sviluppo del sottopasso in via Roma a Macerata (7 milioni), la sostituzione della sciovia sul Monte Prata a Castelsantangelo su Nera, con contestuale realizzazione di un invaso e di un sistema di innevamento artificiale (5.600.000euro).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-09-2022 alle 12:21 sul giornale del 16 settembre 2022 - 122 letture

In questo articolo si parla di politica, ascoli piceno, sindaco, guido castelli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dpW5





logoEV
logoEV