Montalto delle Marche: Patrignone è mask-free

1' di lettura 23/09/2022 - In due occasioni ci siamo inoltrati alla scoperta del borgo medievale di Patrignone. Alla ricerca delle mascherine disperse per l’ambiente ne abbiamo trovate e raccolte da terra solamente sei, approfittando del tempo recuperato per immergerci nella storia di questo bellissimo e suggestivo paese nel cuore delle colline Picene.

Dopo essere stata a lungo possedimento farfense, passò alla città di Ascoli nel 1249 e tranne un periodo relativamente breve come Comune autonomo, è da sempre frazione del Comune di Montalto delle Marche.

Oggi conserva intatto il suo aspetto storico, incastonato in una natura bella come poche, vi possiamo ammirare diverse testimonianze culturali: Le porte, residue di una cinta muraria e diverse costruzioni del XV e XVII secolo, fra cui la chiesa romanico-gotica di Santa Maria de Viminatu.

Una curiosità del suo passato: qui hanno operato rinomate botteghe di artisti e artigiani, come i pittori Agnello e Bonfini, e ancora oggi si respira quest’aria di “borgo d’arte” che ha da sempre definito il luogo e i suoi abitanti.

Grazie a tutti i patrignonesi per l’ospitalità, torneremo presto a trovarvi e consigliamo a tutti di fare altrettanto!

Questione Natura, questione di priorità.


da Il Presidente Roberto Cameli
Questione Natura APS





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2022 alle 15:34 sul giornale del 24 settembre 2022 - 140 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/drBJ





logoEV
logoEV
qrcode