SEI IN > VIVERE ASCOLI > ATTUALITA'
articolo

Fondazione Gimbe: "Nelle Marche mancano 21 pediatri di libera scelta"

2' di lettura
62

"Nelle Marche si stima una carenza di 21 pediatri di libera scelta, ipotizzando una media di 800 assistiti, ossia il tetto massimo di assistiti per ciascun medico". E' il quadro delineato dalla Fondazione Gimbe nel report pubblicato il 4 maggio sui pediatri in Italia.

Nelle Marche, la media regionale è di 906 assistiti per pediatra di libera scelta, sopra la media nazionale (896 assistiti per Pls) oltreché al di sopra del massimale senza deroghe (ovvero 800 assistiti per Pls). Gimbe lancia un allarme a livello nazionale, dove mancano "almeno 840" pediatri di libera scelta, "-5,5% tra 2019 e 2021", con "famiglie in difficoltà: per ogni pediatra ci sono in media quasi 100 bambini in più rispetto al tetto massimo, con notevoli differenze regionali. E la situazione non sembra destinata a migliorare.

“Secondo le stime dell’ENPAM al 31 dicembre 2021 più del 50% dei Pediatri aveva oltre 60 anni di età ed è, quindi, atteso un pensionamento massivo nei prossimi anni: ovvero, considerando una età di pensionamento di 70 anni, entro il 2031 dovrebbero andare in pensione circa 3.500 pediatri -afferma Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione GIMBE”. Per quanto riguarda i nuovi pediatri, il numero di borse di studio ministeriali per la scuola di specializzazione in pediatria, dopo un decennio di sostanziale stabilità, è nettamente aumentato negli ultimi 5 anni: dai 440 nell’anno accademico 2016-2017 a 841 nel 2021-2022, con un picco di 973 nell’anno accademico 2020-2021. “Tuttavia – spiega Cartabellotta – se da un lato è impossibile sapere quanti specializzandi in pediatria sceglieranno la carriera di PLS e quanti quella ospedaliera, dall’altro è certo che i nuovi pediatri non saranno comunque sufficienti per colmare il ricambio generazionale”.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ascoli.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAscoli oppure aggiungere il numero 353 4149022 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereascoli o cliccare su t.me/vivereascoli.


Questo è un articolo pubblicato il 04-05-2023 alle 16:51 sul giornale del 05 maggio 2023 - 62 letture






qrcode