SEI IN > VIVERE ASCOLI > ECONOMIA
comunicato stampa

Fondo di contrasto alla deindustrializzazione, ufficiale la proroga al 2024: la soddisfazione di CNA Ascoli

2' di lettura
40

Il decreto 616/2023 dell’Agenzia per la Coesione Territoriale firmato nella mattinata di oggi, giovedì 30 novembre, dal direttore generale Riccardo Monaco sancisce ufficialmente il via libera alla proroga dei termini originariamente previsti dal bando di contrasto alla deindustrializzazione.

La CNA di Ascoli Piceno accoglie con favore una notizia estremamente positiva per le oltre 200 aziende del territorio coinvolte in un iter burocratico complesso, che nelle ultime settimane aveva messo a rischio investimenti per milioni di euro su strutture e macchinari. Come previsto dal decreto odierno, le imprese potranno ora concludere i progetti entro il 31 dicembre 2024, per poi procedere alla rendicontazione entro il 30 giugno 2025.

La concessione della proroga rappresenta per l’associazione un grande risultato, frutto di un dialogo costruttivo portato avanti nelle ultime settimane tra imprese, associazioni di categoria e istituzioni. Già a partire dal mese di luglio, infatti, l’associazione territoriale di Ascoli aveva segnalato le difficoltà connesse alla realizzazione di opere murarie e all’acquisto di strumentazioni entro il 31 dicembre 2023, in una corsa contro il tempo che avrebbe messo a repentaglio investimenti vitali per lo sviluppo del tessuto imprenditoriale del Piceno.

L’appello della CNA e delle numerose aziende ancora in attesa di ricevere la comunicazione di chiusura dell’istruttoria da parte di Invitalia è stato tempestivamente accolto dal commissario straordinario alla Ricostruzione Guido Castelli, che si è prontamente attivato per tutelare le aziende del territorio attraverso la concessione di una proroga che consentisse di portare a termine i progetti presentati.

«Grazie all’intervento determinante del commissario Castelli e della struttura commissariale, il tessuto imprenditoriale del territorio potrà dar seguito a una programmazione attenta e consapevole con tempistiche finalmente adeguate al valore economico e innovativo degli investimenti» dichiarano Francesco Balloni e Arianna Trillini, direttore e presidente della CNA di Ascoli Piceno.

Sulla scia del lavoro svolto nelle ultime settimane, la CNA di Ascoli Piceno e il confidi Uni.Co. resteranno a disposizione degli imprenditori con la consueta attività di consulenza nell’ambito della pubblicazione delle graduatorie e dei prossimi passaggi previsti dal bando.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-11-2023 alle 12:38 sul giornale del 01 dicembre 2023 - 40 letture






qrcode