SEI IN > VIVERE ASCOLI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Grande successo per l’iniziativa “Dall’abbandono al ritorno” del GAL Piceno

3' di lettura
32

Si è tenuto il 30 novembre all’Auditorium A. Luzi di Comunanza con oltre cento partecipanti, il seminario di approfondimento sulla problematica dello spopolamento delle aree interne.

“Dall’abbandono al ritorno” il titolo che si è voluto dare all’iniziativa poiché il fenomeno dello spopolamento ormai iniziato da anni e che ha subito una forte accelerazione con il sisma 2016, non solo deve essere arrestato - dice Luciano Agostini, Presidente del Gruppo di Azione Locale Piceno - ma dobbiamo mettere in campo azioni per riportare le persone ad abitare i luoghi rurali e montani, dove la qualità della vita è decisamente elevata. Per la programmazione Leader 2023-2027, per la prima volta il GAL Piceno sceglie di occuparsi di beni e servizi alla popolazione, che possano rispondere in modo innovativo ai bisogni dei residenti ed attrarre nuovi residenti sui territori nel lungo periodo. La stesura della Strategia di Sviluppo Locale, è stata affidata al consulente Dott. Giorgio Bisirri che ha illustrato ai presenti gli interventi previsti e le modalità attuative. Mobilità, istruzione, sanità e assistenza afferma durante il suo intervento il Commissario Straordinario alla ricostruzione sisma 2016 Senatore Guido Castelli, sono i temi su cui sta lavorando costantemente mentre si ricostruiscono le case – si deve attivare ogni meccanismo utile e necessario per combattere la crisi demografica. Serve apportare innovazione nei territori dell’Appennino centrale, quali connessioni infrastrutturali e digitali per renderli meno marginali.

Il Deputato Augusto Curti ha affermato che mai come in questo periodo, le risorse economiche per mettere in campo azioni nei piccoli comuni, siano consistenti e a disposizioni per tali tematiche – basti pensare al PNRR che nasce proprio per fronteggiare situazioni emergenziali, o alle risorse sisma. Servono progettazioni a lungo termine dei servizi essenziali per rendere appetibile il territorio, senza dover recarsi nei centri principali che a volte distano anche oltre 60 minuti. Il primo provvedimento depositato da Parlamentare è stato rivolto proprio alle aree interne, continua Curti, con la proposta dell’incentivo fiscale per chi risiede, per le aziende e per chi decide di investire nei territori svantaggiati.


Le conclusioni del seminario sono state affidate all’Assessore regionale Andrea Maria Antonini, che riconosce il momento di grandi responsabilità per gli amministratori che debbono cogliere le diverse linee di finanziamento disponibili, in una visione progettuale condivisa, e debbono essere spese nei tempi previsti. Per poter parlare di ripopolamento, bisogna lavorare sulla coesione sociale, ricreando una comunità viva – sostiene l’Assessore con le giuste condizioni imprenditoriali poiché se non c’è uno sviluppo di idea occupazionale, i giovani continueranno ad insediarsi lungo la costa ed invertire la tendenza dello spopolamento risulterà impossibile. Presenti i Sindaci ed amministratori dei 23 comuni della provincia di Ascoli Piceno dell’Area Leader, i Soci, gli Enti del terzo settore, imprese e cittadini che durante l’incontro hanno avuto la possibilità di intervenire e confrontarsi con gli ospiti. Il Presidente Agostini nel ringraziare i partecipanti, ha rinnovato l’invito a “sollecitare proposte” al fine di trasformarle in interventi progettuali - la struttura operativa del GAL Piceno è a disposizione nella sede di Montalto delle Marche.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2023 alle 19:30 sul giornale del 02 dicembre 2023 - 32 letture






qrcode