SEI IN > VIVERE ASCOLI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Decreto legge Coesione, venerdì 31 maggio un incontro informativo in CNA con l’onorevole Albano

2' di lettura
18

Sulla scia delle considerazioni espresse a livello nazionale da CNA, Confartigianato e Casartigiani, anche la CNA di Ascoli Piceno accoglie con favore il decreto legge Coesione, che dal punto di vista dell’associazione rappresenta un coerente completamento della manovra di bilancio e un intervento cruciale per il rilancio competitivo del Paese.

La riforma delle politiche di coesione, compresa l'introduzione della zona economica speciale unica, costituisce una misura auspicata che dovrebbe consentire al Piceno e all’Italia di raggiungere un livello soddisfacente di impiego delle risorse comunitarie nel breve periodo.

Come già evidenziato negli ultimi giorni, la CNA di Ascoli Piceno apprezza in particolare le misure economiche previste a sostegno di imprese e territori, tra cui il rafforzamento delle azioni per lo sviluppo delle aree interne e l’estensione del credito d'imposta per gli investimenti in beni strumentali, di fondamentale importanza per incentivare lo sviluppo economico e l'occupazione nelle aree più svantaggiate.

Il decreto legge Coesione offre inoltre un valido sostegno all’autoimpiego, con grande attenzione riservata all’area del cratere sismico e al Mezzogiorno. Grazie a “Resto al Sud 2.0” – che affiancherà e non sostituirà la misura originaria – sarà infatti possibile promuovere la costituzione di nuove attività di lavoro autonomo, imprenditoriale e libero-professionale da parte di giovani con età inferiore a 35 anni, che potranno beneficiare di importanti finanziamenti dedicati a servizi di formazione, tutoraggio e sostegno agli investimenti.

«Interventi di questa portata rappresentano un importante segnale di attenzione nei confronti delle piccole imprese che operano sul territorio - affermano Arianna Trillini e Francesco Balloni, presidente e direttore della CNA di Ascoli Piceno -

È fondamentale che le aziende siano consapevoli delle opportunità a disposizione e, come associazione di categoria, garantiremo il nostro contributo mettendo il mondo dell’impresa direttamente in contatto con i rappresentanti delle istituzioni».

Anche in quest’ottica, in collaborazione con la Camera di Commercio delle Marche e il confidi Uni.Co., la CNA di Ascoli Piceno ha scelto di promuovere un’importante occasione di confronto tra le imprese associate e l’onorevole Lucia Albano, sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e delle Finanze.

L’incontro è in programma alle ore 19 di venerdì 31 maggio nella sede CNA di San Benedetto (via Nazario Sauro, 162), dove l’onorevole Albano discuterà del decreto Coesione insieme al direttore Francesco Balloni, alla presidente Arianna Trillini, al presidente della Camera di Commercio delle Marche Gino Sabatini, al direttore provinciale di Uni.Co. Massimo Capriotti e al segretario nazionale CNA Otello Gregorini.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare gli uffici di Ascoli (0736.42176 – ascoli@cnapicena.it) e San Benedetto (0735.658948 – sanbenedetto@cnapicena.it).





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2024 alle 15:42 sul giornale del 25 maggio 2024 - 18 letture






qrcode