...

“Irrobustire la maglia dei servizi di base” per scongiurare il rischio di abbandono della montagna dopo il sisma; “aumentare l’attrattività turistica” attraverso servizi specializzati che connettano l’entroterra con la città di Ascoli Piceno, i Parchi nazionali dei Sibillini e Monti della Laga, la fascia costiera.